Area riservata al componente degli Enti di patrocinio: C.D.S. Centro Docum. Studi
[Image1]
.Clicca sul logo per andare al sito

C.D.S. Centro Docum. Studi
Via Luigi Gulinelli, 11
44100 Ferrara (FE)
Telefono: +39 0532 771103
Fax: +39 0532 593048
Cellulare: +39 339 3200.897 Dott. Riccardo Galletti
E-Mail: riccardogalletti@ilcds.org



.



SCHEDA AZIENDA

C.D.S. Centro Docum. Studi
Ente di patrocinio

Leonardo da Vinci aveva notevoli lacune in grammatica e non conosceva il latino; per questo si fece scrivere la lettera di presentazione quando si trasferì a Milano presso Ludovico il Moro. Criticava aspramente quello che chiamava il “sapere” dell’intelletto che nasceva come pensiero ma rimaneva confinato nella mente senza misurarsi con la pratica, la realizzazione, la sperimentazione.
Riteneva che solo l’unità tra pensiero e pratica realizzativa e sperimentale portasse alla verità e fosse vera scienza. Se fosse nato ai nostri tempi, certamente avrebbe criticato un’educazione che allontana così tanto i giovani dalla pratica, dalla concreta sperimentazione e dalle arti.

Si sono rivolti a noi negli ultimi 10 anni:
Acft, Acosea, AFM, Agea, Amsefc, ARDSU, Ascom, AUSL 31, Baltur, Basell, Borgo Punta, Camera di Commercio di Ferrara, di Rovigo, Cassa di Risparmio di Cento, Cassa di Risparmio di Ferrara, Cesta F.P., CIR, Città del Ragazzo CNA Ferrara, CNA Rovigo, Coltivatori diretti,

Comuni di: Argenta, Bologna, Associazione Terre d’Acqua (Bo), Bondeno, Cento, Codigoro, Copparo, Este, Ferrara, Mesola, Occhiobello, Padova, Portomaggiore, Ostellato, Rovigo, Verona, Vigarano;

Confesercenti, Consvipo, CFR, Coop Estense, CoopSer, Copma, Consorzio Ferrara Innovazione, CNA Ferrara, CNA Rovigo, CNR-Ceris, CPF, Delta 2000, Diabasis, Distretto scolastico di Ferrara, Efeso, Einaudi, Enaip, Ervet, Fondazione Navarra, Gandalf, Govoni Simbianca, Ial, IRER, Isfel, Iard, Capellari, Lavoranti in legno, Lega coop di Ferrara, Basell, Ministero del Lavoro, Nomisma, P. Group, Enichem, Parco del Delta, Provincia di Ferrara, di Padova, di Rovigo, Seat, Sefim, Sinopsis Lab, Sipro, Synerghia, Sorgeva, Tecnohabitat, Tecnicoop, Unione Industriali di Ferrara, Università di Ferrara, Università di Verona, Uteco, Regione Valle d’Aosta, Emilia-Romagna, Veneto, Cantone Vallese (Svizzera).

Soci del Cds
Ricercatori Junior: Michele Bernini, Chiara Bertelli, Riccardo Galletti, Ninfa Noto, Anna Occhi, Chiara Tacchi Venturi.
Ricercatori Senior: Roberto Bertoni, Stefano Capatti, Paolo Ceccherelli, Andrea Gandini, Fabio Tonioli, Bruno Zannoni.
Altri Soci: Anna Lisa Agnelli, Michele Balboni, Lorenzo Bocchi, Egidio Checcoli, Cinzia Bracci, Massimo Buriani, Carlo Alberto Campi, Cosimo Copertino, Saverio De Bartolo, Ennio Dottori, Paolo Flammini, Roberto Flammini, Giuseppe Foschi, Sergio Foschi, Andrea Malacarne, Paolo Malagodi, Riccardo Modestino, Enrica Montù, Paolo Pasetti, Gian Gaetano Pinnavaia, Davide Rubbini, Gaetano Sateriale, Lino Silieri, Franco Smai, Giovanna Stella, Alessandro Tagliati, Massimo Vitarelli, Stefano Zecchi.
Soci Sovventori: U.Te.Co, Coopser, Sefim, Borgo Punta, CoopEstense, Cir.

Comitato Scientifico
Claudio Bariani, Giovanni Bresciani, Aurelio Bruzzo, Massimo Buriani, Carlo Buzzi, Carlo Alberto Campi, Andrea Cirelli, Davide Fabbri, Pino Foschi, Sergio Foschi, Andrea Gandini, Marco Ingrosso, Tommaso La Rocca, Andrea Malacarne, Paolo Malagodi, Paolo Mazzoni, Riccardo Modestino, Franco Mosca, Gian Gaetano Pinnavaia, Giancarlo Pola, Alessandro Roveri, Gilberto Seravalli, Maria Pia Tonioli, Vincenzo Viglione, Franco Smai, Massimo Vitarelli, Bruno Zannoni, Stefano Zecchi.

Nel passato l’enfasi era sul pensare e progettare. In futuro l’innovazione verrà certamente dalla sperimentazione ma anche dalla volontà di voler fare passi concreti, a cui seguiranno le riflessioni e poi di nuovo un altri passi concreti. In tal senso il “volere” e lo “sperimentare” assumeranno un ruolo di maggiore rilievo soprattutto nel mercato reale.


Finanza d’impresa e consulenza organizzativa aziendale
Effettuare la pianificazione finanziaria di un’impresa consente di porci fuori dal flusso delle transazioni quotidiane, dall’astrazione delle cifre per diventare capaci di guidare le conseguenze economiche delle nostre attività. Stiamo controllando i processi finanziari, o sono loro a controllare noi? Quali sono i nostri prodotti/servizi? Sono ancora interessanti per qualità e prezzo? Siamo ancora in sintonia con le richieste dei clienti? Quali sono i nostri clienti? Gli accordi che abbiamo con i nostri fornitori sono ancora soddisfacenti per entrambi o sarebbe opportuno rinegoziarli? Quali sono i nostri costi fissi e quali quelli variabili? Di quali strumenti abbiamo bisogno? Dal Check up economico e finanziario, all’Assistenza sulla finanza d’impresa e sul credito, al Business plan, al Controllo di gestione, alla Consulenza organizzativa per migliorare relazioni e ricavi.

Transizione scuola-lavoro
Creare le condizioni perché i giovani già durante gli studi (universitari e non) possano avere prime esperienze di lavoro regolato e retribuito, in modo da arricchire e accelerare le proprie conoscenze sia teoriche che pratiche. Creare nuovi percorsi in sintonia con le esigenze dei giovani di un raccordo con la vita e la realtà. Vanno in tal senso tutti i processi che vedono il lavoro come nutrimento della conoscenza, in un percorso in cui centrali sono il rapporto novizio-senior, la partecipazione legittimata alla comunità di pratica, lo sviluppo di nuove capacità in attività sfidanti, supportate da un tutor, come base dell’apprendimento.

Orientamento al lavoro e agli studi, dagli studi al lavoro
Esiste la libertà e l’esercizio della libertà, (cioè la possibilità di costruirsi un destino) o è tutto “caso”, necessità meccanica e genetica? Quante volte ci interroghiamo sul destino? Osserviamo gli avvenimenti della giornata e della nostra vita? Come osservare? Come fare la domanda vera? Come scegliere tra le infinite possibilità di risposta? Da cosa dipende avere certi talenti e limiti? Perché abbiamo l’esigenza di lavorare? Come far nascere una comunità per la libertà in cui ciascuno cerchi il proprio sviluppo, senza ostacolare gli altri ma anzi favorendo la moltiplicazione dei talenti? Cds nasce nel 1972 a Ferrara e da allora opera come cooperativa; ha una dozzina di soci lavoratori e circa trenta soci che collaborano occasionalmente; sei società sono soci sovventori. La sua mission è quella della ricerca, dell’innovazione in campo socio-economico e organizzativo e della documentazione scientifica. Pubblica annualmente, tra gli altri volumi, l’Annuario socio-economico ferrarese; ha pubblicato oltre 150 volumi; è anche casa editrice. Ha partnership con le seguenti società: Motiva, Roma (consulenza organizzativa), IMO, Germania (sviluppo organizzativo); Centro studi Paracelsus, Università di Ferrara; CMCS, Center for Modelling Computing & Statistics, Università di Ferrara;


...
...
...
...
...
Developed by www.oxysoft.it